Menu
Modelli
Menu
Perfettamente irrazionale.
Impetuosa. Temeraria. Utopista. La nuova 718 Spyder è un punto esclamativo in un mondo di congiuntivi. È una promessa rivolta a ogni strada e ogni appassionato di automobili. Perché questa vettura è una roadster che non ammette imitazioni. Né compromessi. Una vettura che non dà pace. E non offre argomenti razionali.
Porsche - 718 Spyder
Porsche - 718 Spyder
Porsche - 718 Spyder
Priva di argomenti razionali.
Come sarebbe, infatti, vivere senza mettere le briglie alle proprie emozioni, lasciandosi trasportare dal vento?

La Capota

Ulteriori informazioni

Aperta a tutto.
Tranne che alle vie di mezzo.

La Capota

Diciamoci la verità: vorrete utilizzarla solo in casi eccezionali.

La bassa linea laterale della capote si fonde armoniosamente con gli streamliner sul portellone posteriore, terminando accanto ad esso con 2 pinne molto tese.

Lo sbloccaggio viene eseguito a comando elettrico. Successivamente la capote può essere quindi chiusa e riposta con poche manovre sotto il portellone posteriore.

La Capota

Ulteriori informazioni

Aperta a tutto.
Tranne che alle vie di mezzo.

Das Verdeck

Diciamoci la verità: vorrete utilizzarla solo in casi eccezionali.

La bassa linea laterale della capote si fonde armoniosamente con gli streamliner sul portellone posteriore, terminando accanto ad esso con 2 pinne molto tese.

Lo sbloccaggio viene eseguito a comando elettrico. Successivamente la capote può essere quindi chiusa e riposta con poche manovre sotto il portellone posteriore.

360°

Scopri
Scopri
Porsche 718 Spyder
718 Spyder
CHF 123.400,00 IVA inclusa

Dati tecnici

10,9
l/100 km
249
g/km
309 kW/420 CV Potenza (kW)/Potenza (CV)
4.4 s Accelerazione da 0 - 100 km/h
301 km/h Velocità massima
1'801 mm Larghezza
4'430 mm Lunghezza

Motore

Motore

Motore Centrale

Numero cilindri

6

Cilindrata

3'995 cm³

Potenza (kW)

309 kW

Potenza (CV)

420 CV

Potenza massima giri/min

7'600 1/min

Coppia massima

420 Nm

Coppia massima giri/min

5'000 - 6'800 1/min

Consumo/emissioni NEDC*

Consumo di carburante ciclo urbano*

15.6 l/100 km

Consumo di carburante ciclo extraurbano*

8.1 l/100 km

Consumo di carburante ciclo combinato*

10.9 l/100 km

Emissioni di CO2 ciclo combinato*

249 g/km

Normativa antiinquinamento

Euro 6d-TEMP-EVAP-ISC

Filtro antiparticolato

Si

Telaio e sospensioni

Ruote anteriori

8,5JX20 ET61

Pneumatici anteriori

245/35 ZR20 (95Y) XL

Ruote posteriori

11JX20 ET50

Pneumatici posteriori

295/30 ZR20 (101Y) XL

Prestazioni

Velocità massima

301 km/h

Accelerazione da 0 - 100 km/h

4.4 s

Accelerazione da 0 - 60 mhp

4.2 s

Accelerazione da 0 - 160 km/h

9.0 s

Ripresa (80 - 120 km/h) in 5° marcia

6.0 s

Carrozzeria

Lunghezza

4'430 mm

Larghezza

1'801 mm

Larghezza (compreso specchi esterni)

1'994 mm

Altezza

1'258 mm

Passo

2'484 mm

Carreggiata anteriore

1'538 mm

Carreggiata posteriore

1'534 mm

Peso a vuoto (DIN)

1'420 kg

Peso a vuoto (EU)

1'495 kg

Peso totale ammesso

1'720 kg

Massimo carico

300 kg

Capacità

Volume bagagliaio

150 l

Volume bagagliaio

120 l

Serbatoio

64 l

Caratteristiche

Concept 718 Spyder
Concept 718 Spyder
Impetuosa. Temeraria. Utopista. La nuova 718 Spyder è un punto esclamativo in un mondo di congiuntivi. È una promessa rivolta a ogni strada e ogni appassionato di automobili. Perché questa vettura è una roadster che non ammette imitazioni. Né compromessi. Una vettura che non dà pace. E non offre argomenti razionali.
Come sarebbe, infatti, vivere senza mettere le briglie alle proprie emozioni, lasciandosi trasportare dal vento? Affidandosi a un concept di motore centrale incredibilmente agile, che farebbe piangere di gioia qualsiasi appassionato di vetture sportive? Con una capote in struttura leggera, che probabilmente non vorrete mai chiudere, un telaio sportivo, cambio manuale,maniglie di apertura porte essenziali e, in definitiva, con tutto ciò che non è necessario nella vita di tutti i giorni, ma che è indispensabile per le vostre emozioni?
Con tutto questo, in realtà la nuova 718 Spyder persegue un solo obiettivo: togliervi il sonno e la ragione. Scatenare il vostro lato selvaggio e risvegliare i vostri istinti primordiali. Portarvi il più vicino possibile alle nuvole. Ma più vicini ancora alla strada.
La nuova 718 Spyder.
Design e aerodinamica
Design e aerodinamica
718 Spyder
10,9
l/100 km
249
g/km
Serpentine, tornanti, salite: le corse in montagna hanno sempre rappresentato una sfida speciale. All’inizio degli anni 60, con la 718 RS 60 Spyder Porsche ampliò il concept di successo della leggendaria 550 Spyder e dei modelli successivi, introducendo struttura leggera, baricentro ribassato, motore centrale, elevata maneggevolezza e facendo così furore in numerose corse in montagna e gare di endurance..
Il linguaggio delle forme della 718 RS 60 Spyder obbediva alla sua funzione: consentire alla vettura di sfrecciare agile sulla strada e vincere la corsa. E sono proprio queste forme a caratterizzare anche la nuova 718 Spyder. La sua inconfondibile silhouette, ad esempio, con la flyline tipica dei modelli con motore centrale, o il frontale dalla linea elegantemente arrotondata, basso e quasi solidale alla strada. Tutta la zona frontale della vettura è ridotta all’essenziale. La sua forma nitidamente definita, protesa in avanti come una freccia, in stile tipicamente Porsche, indica chiaramente al vento il suo compito: incollare la vettura all’asfalto. Soprattutto in curva.
Sviluppandosi come uno spoiler aggiuntivo davanti ai passaruota, il labbro dello spoiler frontale, fortemente pronunciato, garantisce una riduzione della portanza aerodinamica sull’avantreno.
La presa d’aria centrale sul paraurti anteriore ottimizza ulteriormente l’aerodinamica, deviando il flusso d’aria verso l’alto davanti al cofano anteriore attraverso l’apertura di fuoriuscita dell’aria.
E stata ottimizzata anche l’aerodinamica sul lato inferiore del labbro dello spoiler frontale, dove un profilo speciale, che presenta una superficie simile a quella di una pallina da golf, riduce al minimo la resistenza all’aria. Le air curtain nel frontale minimizzano le turbolenze che agiscono sulle ruote, quindi la resistenza aerodinamica, facendo fuoriuscire in modo mirato dai passaruota l’aria raccolta immediatamente davanti alle ruote.
Le grandi prese d’aria con relative griglie garantiscono un elevato grado di raffreddamento. Grazie alla loro nuova struttura a nido d’ape, le griglie sono aerodinamicamente ancora più efficienti rispetto al modello precedente.
Il design è completato poi dai cerchi da 20 pollici in lega leggera, che occupano quasi per intero le circonferenze dei passaruota e che, grazie alla grande superficie d’appoggio degli pneumatici sportivi, trasferiscono eccellentemente la performance della nuova 718 Spyder sulla strada. Lo sviluppo delle linee lungo le porte, tipico della 718, consente alle grandi prese d’aria laterali di fornire al motore centrale sufficiente aria fresca, garantendo così un raffreddamento efficace del motore anche quando la situazione diventa bollente.
Ma è osservando la zona posteriore che appare chiaro quanto la nuova 718 Spyder possa essere perfettamente irrazionale. Il posteriore, ad esempio, caratterizzato dai due tipici streamliner che ribadiscono a livello estetico la forma dei rollbar neri, conferisce alla nuova 718 Spyder il suo look inconfondibile, citando al contempo la silhouette di differenti modelli precedenti.
Il pronunciato spoiler posteriore, teso tra i due gruppi ottici posteriori scuri, enfatizza il design e ne ribadisce l’orientamento alle performance. A velocità superiori a 120 km/h, lo spoiler si apre automaticamente, riducendo la portanza e migliorando la stabilita di marcia.
Puro dinamismo è anche espresso dalla chiusura formale del posteriore, realizzata dal diffusore e dal nuovo, imponente impianto di scarico sportivo. I due terminali di scarico sportivi sono ulteriormente distanziati l’uno dall’altro e, quando occorre, producono un sound non filtrato in grado di ammutolire qualunque argomento razionale. Il nuovo diffusore posteriore genera una corrente molto rapida sul sottoscocca posteriore e contribuisce in modo decisivo a ridurre la portanza complessiva del 50%. Si tratta di una tecnologia per supersportive che si fa notare in ogni istante.
Capote
Capote
Diciamoci la verità: vorrete utilizzarla solo in casi eccezionali. La capote in struttura leggera parzialmente elettrica, adatta alle alte velocità della nuova 718 Spyder, si apre e si chiude facilmente e rende ancora più accattivante il look della nuova 718 Spyder, anche quando è chiusa.
La bassa linea laterale della capote si fonde armoniosamente con gli streamliner sul portellone posteriore, terminando accanto ad esso con 2 pinne molto tese.
Lo sbloccaggio viene eseguito a comando elettrico. Successivamente la capote può essere quindi chiusa e riposta con poche manovre sotto il portellone posteriore, ovviamente senza ridurre la capacita del bagagliaio. In combinazione con il pacchetto Classic, la capote è disponibile anche in versione bicolor rosso bordeaux-nero. Come dotazione opzionale, i rollbar possono essere verniciate anche nel colore della carrozzeria.
Motore
Motore
718 Spyder
10,9
l/100 km
249
g/km
Una 718 Boxster con motore boxer aspirato a 6 cilindri. Niente di strano. Ma con 4,0 litri di cilindrata? Può funzionare? Funziona! E va come una scheggia.
È perfetto. In altre parole: motore boxer completamente rielaborato. 6 cilindri, 4,0 litri di cilindrata, aspirato, grintoso. Si tratta d’informazioni chiare, presentate dai nostri ingegneri con un largo sorriso.
Con i suoi 309 kW (420 CV), il motore offre 45 CV in più rispetto al modello precedente. Un impianto di aspirazione variabile con valvola di risonanza commutabile garantisce il respiro ottimale. A tutto questo si aggiungono l’iniezione diretta (DFI), la lubrificazione a carter secco integrato e un controllo cilindri adattivo.
Per ridurre le emissioni di particolato, la nuova 718 Spyder dispone di un filtro antiparticolato che assicura il rispetto della norma sui gas di scarico Euro 6d-TEMP-EVAP-ISC. Il necessario processo di rigenerazione del filtro antiparticolato avviene in modo automatico e impercettibile.
Il regime di rotazione massimo? 8.000 giri/min. La coppia massima di 420 Nm è disponibile da 5.000 a 6.800 giri/min. Una forza propulsiva sufficiente, quindi, a consentire alla nuova 718 Spyder di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi. Irrazionale: lo sprint termina solo oltre i 300 km/h.
Un highlight acustico: il sound della nuova 718 Spyder. Grazie all’imponente impianto di scarico sportivo con 2 tubi terminali neri notevolmente distanziati, a sinistra e a destra del diffusore posteriore. Per il sound tipico di una supersportiva, ma ancora più potente, con la semplice pressione di un pulsante.
Trasmissione
Trasmissione
1ª marcia: eseguire la partenza. 2ª marcia: accelerare. 3ª marcia: sollevare le sopracciglia. 4ª marcia: iniziare a sorridere. 5ª marcia: esultare a squarciagola. 6ª marcia: emettere una sospiro di soddisfazione. Quindi ripetere il tutto a piacimento.
Sulla nuova 718 Spyder, la trasmissione della potenza è affidata al cambio manuale a 6 marce con volano a doppia massa, preciso e appositamente concepito in modo ottimale in funzione dell’elevata potenza. Le corse d’innesto sono decisamente brevi, l’esperienza di guida è particolarmente attiva, intensa e non falsificata. Se desiderato, la funzione di doppietta dinamica aggiunge del suo per mantenere voi e le vostre endorfine in visibilio.

Porsche Torque Vectoring (PTV) con differenziale posteriore autobloccante

In breve: il PTV migliora la dinamica di guida. Nei dettagli: il differenziale autobloccante posteriore consente una maggiore trazione nonché un dinamismo trasversale e una stabilita di marcia notevolmente superiori in caso di variazioni di carico in curva e nei cambi di corsia. Inoltre, in caso di guida dinamica, vengono eseguiti interventi frenanti mirati sulla ruota posteriore interna alla curva già quando il guidatore interviene sullo sterzo. In questo modo, la ruota posteriore esterna alla curva riceve maggiore coppia motrice, spingendo letteralmente la vettura nella curva. Il comportamento di sterzata e l’agilità migliorano in misura rilevante.
Telaio
Telaio
Scivolare dolcemente sull’asfalto, percorrere la strada come se ci si trovasse su una nuvola. Essere seduti su una poltroncina in pelle con 4 rotelline... Per farla breve: a bordo della nuova 718 Spyder sarete lontani da questo modo di viaggiare almeno quanto lo stile di guida del mitico pilota Walter Rohrl fu estraneo al modello di una gita fuoriporta.
Il telaio sportivo GT adattivo della nuova 718 Spyder è concepito in modo coerente per consentirvi di percepire il più possibile ogni singolo centimetro di asfalto e per dominare ogni curva. Grazie alla carreggiata larga, alla regolazione rigida degli ammortizzatori e alla carrozzeria ribassata, ogni viaggio si trasforma in una cavalcata selvaggia.
Le sospensioni in costruzione leggera dell’asse anteriore hanno la tipica struttura GT, mentre quelle dell’asse posteriore sono adattate alle alte prestazioni della nuova 718 Spyder grazie a ulteriori rinforzi e molle, nonché a specifici cuscinetti ruota. Giunti sferici su entrambi gli assi collegano saldamente il telaio alla carrozzeria, consentendo una guida delle ruote ancora più precisa. Altezza, campanatura e convergenza, come pure le barre stabilizzatrici del telaio, possono essere regolate in modo individuale. Così la nuova 718 Spyder non resta fedele solo alla strada, ma anche al livello di adrenalina di chi la pilota, ad esempio durante una gara in montagna.

Supporto cambio dinamico

Questo sistema di controllo elettronico riduce al minimo la percezione delle oscillazioni e delle vibrazioni dell’intera catena cinematica, in particolare del motore, adeguando al contempo la forza di smorzamento e la rigidità allo stile di guida e alle condizioni del fondo stradale. In questo modo è possibile sfruttare i vantaggi sia dei supporti motore rigidi che dei supporti motore morbidi. Aumenta nettamente la stabilita di marcia in caso di variazioni di carico e nelle curve percorse a velocità elevata. Allo stesso tempo vengono anche ridotte le vibrazioni verticali del motore in caso di accelerazione a pieno carico. Risultato: forza propulsiva maggiore e più uniforme all’asse posteriore, trazione più elevata e migliore accelerazione. A velocità più moderata, il comfort di guida aumenta grazie alla regolazione più morbida del supporto cambio dinamico.

Porsche Active Suspension Management (PASM)

Il sistema di regolazione elettronica degli ammortizzatori regola in modo attivo e costante la forza di smorzamento in funzione delle condizioni della strada e del tipo di guida per ogni singola ruota. Premendo un tasto è possibile scegliere tra 2 programmi sportivi: la modalità Normale per una guida sportiva su strade pubbliche e la modalità Sport per la massima accelerazione trasversale e una trazione ottimale in pista. Inoltre, la carrozzeria è ribassata di 30 mm, per un baricentro basso. Il risultato sono movimenti di rollio e beccheggio minimi, per un maggior dinamismo di guida, nonché accelerazioni longitudinali e trasversali straordinarie. La cosa incredibile è che, nonostante questo, non viene limitato il comfort nei lunghi tragitti.

Porsche Stability Management (PSM)

Il PSM è un sistema di regolazione automatica per la stabilizzazione della vettura nelle situazioni limite dal punto di vista della dinamica di marcia. Oltre al sistema antibloccaggio delle ruote (ABS), include i sistemi di regolazione Electronic Stability Control (ESC) e Traction Control (TC). Alcuni sensori rilevano costantemente direzione di marcia, velocità della vettura, velocità d’imbardata e accelerazione trasversale. Da questi valori il PSM calcola l’effettiva direzione di marcia. Se questa si discosta dalla traiettoria ottimale, il PSM interviene con azioni mirate frenando le singole ruote. La particolarità del PSM della nuova 718 Spyder consiste nella messa a punto sportiva, caratterizzata da interventi di regolazione estremamente sensibili e da un preciso dosaggio. Inoltre, i sistemi possono essere completamente disattivati in due fasi – caratteristica, questa, riservata finora solo ai modelli GT.
Cerchi e pneumatici
Cerchi e pneumatici
I cerchi in lega leggera da 20 pollici della nuova 718 Spyder sono verniciati in colore argento, come optional anche in colore platino (satinato) o nero (satinato-lucido). Le dimensioni degli pneumatici sportivi in versione stradale sono funzionali alla potenza. In dettaglio: 245/35 ZR 20 per cerchi anteriori da 8,5 J x 20 e 295/30 ZR 20 per cerchi posteriori da 11 J x 20. Ampia superficie di contatto ed eccellente grip; a causa della ridotta profondità del battistrada.
Interni
Interni
Ci piacerebbe dire semplicemente «Prego, salga a bordo!», ma queste parole non descriverebbero il primo contatto con la nuova 718 Spyder. In questa vettura, infatti, non si sale, piuttosto vi si scivola dentro. Avvolge come un guanto. Tutto è perfetto, come cucito su misura per il guidatore. Questo risultato è soprattutto frutto dell’ergonomia di una vettura sportiva perfezionata nel corso dei decenni. La consolle centrale ascendente garantisce la breve distanza che separa il piccolo volante sportivo GT, tipico del Motorsport, e la leva selettrice corta. Le maniglie di apertura porte essenziali sottolineano il carattere purista e sportivo degli interni. Su richiesta è anche possibile eliminare il sistema audio e di comunicazione, qualora si desideri che nulla distragga dalla guida.
La strumentazione con i 3 strumenti circolari e il contagiri centrale, tipici della 718, fornisce rapidamente al guidatore tutte le informazioni rilevanti. I quadranti sono neri, mentre le lancette e le scale graduate sono bianche, proprio come il cronometro analogico e digitale del pacchetto Chrono sul cruscotto. Il centro del contagiri è fregiato dalla scritta «Spyder ».
Le modanature del cruscotto e della consolle centrale sono verniciate nel colore dell’esterno. Come optional è disponibile un allestimento in pelle con dotazioni ampliate per quanto concerne la pelle, le cuciture e l’Alcantara®. Un highlight estetico: la modanatura verniciata nel colore dell’esterno prosegue nelle porte. È inoltre disponibile un pacchetto interni con elementi in alluminio spazzolato in colore nero.
In combinazione con gli interni in pelle, i pacchetti di cuciture decorative, disponibili a richiesta, pongono sapienti note di contrasto negli interni. Sono disponibili nei colori argento, rosso o giallo e comprendono anche la scritta «Spyder» sui poggiatesta e sugli anelli di apertura a nastro. A richiesta, è possibile abbinare cromaticamente anche le cinture.
Reminiscenze della storia della 718 Spyder: il pacchetto interni opzionale Spyder Classic rosso bordeaux-nero. A richiesta, questi colori si ritrovano anche sulla capote e sono completati da una dotazione ampliata di modanature in Alcantara® nero e argento GT metallizzato.
Anche i sedili rispecchiano il carattere sportivo della nuova 718 Spyder. In tutte le varianti, i sedili sono rivestiti in pelle nera, mentre la fascia centrale è realizzata in Alcantara®. Sui poggiatesta è ricamata la scritta «Spyder», il cui colore dipende dalla variante di allestimento.

Sedili sportivi Plus

I sedili sportivi Plus, con la loro imbottitura rigida sportiva e i fianchi laterali pronunciati, offrono un contenimento ottimale. La regolazione dello schienale è elettrica, mentre quella longitudinale e dell’altezza sono meccaniche.

Sedili sportivi adattivi Plus

Un’ulteriore evoluzione: i sedili sportivi adattivi Plus. Completano i sedili sportivi Plus con la regolazione elettrica a 18 vie, che vi consente di adattare perfettamente i sedili alle vostre esigenze agendo su altezza della seduta, inclinazione di seduta e schienale, regolazione della profondità della seduta, regolazione longitudinale e del supporto lombare a 4 vie. I fianchi della seduta e dello schienale sono regolabili separatamente. Per un contenimento laterale su misura in curva e per aumentare il comfort nei lunghi percorsi.

Sedili sportivi a guscio

Disponibili a scelta: i sedili sportivi a guscio con schienale reclinabile, airbag integrato per il torace e regolazione longitudinale manuale. Il guscio del sedile è composto da un’anima in materiale sintetico rinforzato con fibra di vetro e carbonio e dalla superficie esterna in carbonio.

Sedili a guscio integrali

I sedili a guscio integrali sono realizzati in materiale sintetico rinforzato con fibra di carbonio a vista (CfK), offrendo così un ottimo contenimento laterale a fronte di un peso particolarmente ridotto. La regolazione longitudinale è manuale, mentre quella in altezza è elettrica.
Pacchetto interni Spyder Classic
Pacchetto interni Spyder Classic
I nostri ingegneri erano, per così dire, «irrazionali», ovviamente in senso positivo, già negli anni Cinquanta. Nel 1957 iscrissero la 718 RSK Spyder, a quel tempo una vettura ancora scarsamente collaudata, alla gara di endurance più impegnativa al mondo: la 24 Ore di Le Mans. Un anno dopo, su quella stessa pista, la vettura si aggiudicò terzo e quarto posto. Seguirono poi le vittorie al Campionato europeo della montagna e alla Targa Florio nel 1959. La sua erede diretta fu la 718 RS 60 Spyder. Insieme, queste vetture dominarono per anni i Campionati di montagna.
Con il pacchetto interni opzionale Spyder Classic, quella vettura leggendaria rivive nella nuova 718 Spyder. A iniziare dal look bicolor rosso bordeaux-nero, che su richiesta è disponibile anche per la capote della nuova 718 Spyder. Realizza poi un elegante contrasto la gamma ampliata di rifiniture in Alcantara® nero, che citano lo stile del Motorsport. Le modanature in colore argento GT metallizzato impreziosiscono poi l’espressiva combinazione cromatica in modo semplice ed elegante, citando lo stile delle vetture da corsa storiche.
Sicurezza
Sicurezza
Per quanto appassionati, possiamo anche essere estremamente razionali. Non solo sul versante della qualità e della sostenibilità, ma anche quando si tratta dell’aspetto più importante: la vostra sicurezza.

Impianto frenante

Si dice che maggiore è la forza, più alta è la responsabilità. Per questo nella nuova 718 Spyder vengono impiegati freni ripresi direttamente dalla 911 GT3. Più esattamente, pinze fisse monoblocco in alluminio, a 6 pistoncini all’anteriore e a 4 pistoncini al posteriore, con pinze freno rosse. Per un’elevata resistenza alla deformazione e una pressione di frenata ottimale anche in caso di forti sollecitazioni. Il diametro dei dischi freno anteriori e posteriori, funzionale all’elevata potenza, è di 380 mm. Per garantire un’elevata resistenza alle sollecitazioni termiche e un buon comportamento di risposta anche sul bagnato, i dischi freno sono autoventilanti e forati.

Porsche Ceramic Composite Brake (PCCB)

Testato nel Motorsport: il Porsche Ceramic Composite Brake (PCCB) disponibile come optional. Grazie al grande diametro dei dischi freno, 410 mm all’anteriore e 390 mm al posteriore, offre una potenza frenante ancora più elevata. L’impiego di pinze fisse monoblocco gialle in alluminio, a 6 pistoncini sull’asse anteriore e a 4 pistoncini su quello posteriore, garantisce valori di attrito molto elevati, e soprattutto costanti. In particolare in caso di forti sollecitazioni, questi sono i migliori presupposti per garantire uno spazio di frenata ridotto. Il vantaggio decisivo dell’impianto frenante in carboceramica è il peso molto contenuto dei dischi freno, che risultano circa il 50 % più leggeri dei dischi di dimensioni e tipologia simili in fusione di ghisa grigia.
Questo fattore incide positivamente non solo su prestazioni e consumi, ma riduce anche le masse rotanti non sospese. Ne conseguono una migliore aderenza al terreno, comfort di guida elevato e minore resistenza al rotolamento, soprattutto su strade sconnesse.

Sicurezza passiva

Il concetto di sicurezza si basa sulla struttura della carrozzeria a rigidità ottimizzata, un sistema di rollbar composto da due elementi e 2 airbag full-size, che si attivano in due fasi in base al tipo e alla gravità dell’impatto. Assicura una protezione supplementare il Porsche Side Impact Protection System (POSIP), composto da barre anti-sfondamento laterali nelle porte, airbag per il torace integrati nei fianchi laterali dei sedili e airbag per la testa integrati nei pannelli delle porte. In breve: elevata sicurezza anche con la capote aperta.

Sistemi d’illuminazione

Per garantire sempre la massima visibilità, la nuova 718 Spyder è dotata di serie di fari principali Bi-Xenon con luci di marcia diurne a LED integrate. Come dotazione opzionale sono disponibili anche fari principali Bi-Xenon scuri con Porsche Dynamic Light System (PDLS) e fari principali a LED con Porsche Dynamic Light System Plus (PDLS Plus).
Navigazione e Infotainment
Navigazione e Infotainment
Porsche Connect
In pista o su strada, Porsche Connect estende le attuali funzioni della 718 Spyder con servizi e app intelligenti, concepiti per rendere ancora più stretto il legame fra guidatore e vettura, aumentare il fascino Porsche e affrontare le sfide della vita quotidiana in modo ancora più semplice e veloce. A richiesta è anche possibile eliminare il sistema audio e comunicazione: in fondo, chi ha come meta la strada stessa non ha bisogno di un sistema di navigazione.

Porsche Communication Management (PCM)

Il Porsche Communication Management (PCM) è l’unità di comando dei sistemi audio e comunicazione. La generazione attuale è dotata di schermo touch da 7 pollici ad alta risoluzione, che consente di gestire in modo semplice numerose funzioni della vettura. Durante il viaggio potete godervi la vostra musica preferita su lettore CD/DVD, schede SD, disco fisso interno da 10 GB (Jukebox), ingresso AUX o porta USB, ad esempio per il vostro iPhone®, oppure ascoltare semplicemente la radio. La vostra 718 vi consente inoltre di utilizzare numerose funzioni Car Connect, quali la localizzazione della vettura mediante smartphone. Il vano smartphone opzionale, ubicato sulla consolle centrale, inoltra il segnale del telefono cellulare all’antenna esterna della vettura, preservando la carica della batteria e garantendo una ricezione ottimizzata del cellulare.

Navigazione incl. Porsche Connect

La dotazione opzionale Navigazione con Porsche Connect vi porterà più rapidamente a destinazione grazie ai dati in tempo reale sul traffico, consentendovi di utilizzare numerosi servizi Porsche Connect. Tutte le funzioni online possono essere impiegate mediante il modulo di comunicazione LTE integrato con lettore di schede SIM. In alcuni Paesi è inclusa anche una scheda SIM integrata compatibile con LTE con volume dati incluso, mediante la quale è possibile utilizzare i servizi Porsche Connect quali navigazione e Infotainment.*

* I servizi Porsche Connect sono disponibili gratuitamente per un periodo che varia a seconda del pacchetto di servizi e del paese, generalmente non inferiore a 3 mesi. In alcuni paesi i servizi Porsche Connect non sono disponibili o lo sono solo in modo limitato. I servizi Chiamata in caso di guasto e Chiamata di emergenza sono disponibili in determinati paesi e per 10 anni dalla data di produzione. La scheda SIM integrata con volume dati incluso per utilizzare i servizi Porsche Connect selezionati è inoltre inclusa nel prezzo. Per utilizzare l’hotspot Wi-Fi e i restanti servizi Porsche Connect, come ad esempio lo streaming musicale, tramite la scheda SIM integrata in questi paesi è necessario acquistare anche un pacchetto dati, disponibile nel Porsche Connect Store. In alternativa è possibile utilizzare una scheda SIM personale per stabilire una connessione dati. Per ulteriori informazioni sulla durata del periodo gratuito, sui costi successivamente applicati e sulla disponibilità dei singoli servizi nel proprio paese, visitare il sito www.porsche.com/connect-store alla voce «Disponibilità» oppure rivolgersi al Partner Porsche di fiducia.

App per smartphone

Oltre ai servizi intelligenti, Porsche Connect offre anche 3 app per smartphone. L’app Porsche Connect consente di inviare alla vostra Porsche le destinazioni prima di partire. Non appena lo smartphone viene collegato al Porsche Communication Management (PCM), le vostre destinazioni vengono visualizzate nella vettura e si avvia direttamente la navigazione. Sul PCM è possibile visualizzare direttamente anche il calendario del vostro smartphone e avviare la navigazione utilizzando gli indirizzi memorizzati. Inoltre, l’app Porsche Connect consente di accedere a milioni di brani musicali tramite la funzione di musica in streaming integrata.
L’app Porsche Car Connect consente di richiamare i dati della vettura e di controllare a distanza determinate funzioni della stessa tramite smartphone o Apple Watch®. Un’ulteriore funzione è il Porsche Vehicle Tracking System (PVTS) con rilevamento dei furti.
Grazie all’interfaccia utente notevolmente migliorata, resa ancora più semplice e intuitiva, la nuova app Porsche Track Precision consente di visualizzare, memorizzare e analizzare in dettaglio i dati di guida sullo smartphone. Nell’impiego in pista, l’app consente di visualizzare la dinamica di guida e, oltre ai tempi parziali e ai tempi sul giro, indica le differenze rispetto a un giro di riferimento predefinito. La gestione e lo scambio dei dati registrati, dei profili dei percorsi e dei piloti sono disponibili direttamente sullo smartphone.
All’indirizzo www.porsche.com/connect potete consultare ulteriori informazioni sui servizi disponibili e sulle app per smartphone. La gamma di servizi Porsche Connect viene ampliata regolarmente.

Apple® CarPlay

Con il supporto di Apple® CarPlay, disponibile come optional, potete collegare l’iPhone® alla vostra Porsche e visualizzare alcune app direttamente sul display centrale del Porsche Communication Management (PCM). Il riconoscimento vocale Siri® vi consente di utilizzare comodamente le app durante la guida, restando concentrati unicamente sulla strada.

My Porsche

Ogni Porsche può essere configurata in base alle vostre preferenze. Porsche Connect non fa eccezione: con My Porsche potete richiamare i dati della vettura e personalizzare i vostri servizi Connect in base ai vostri interessi, ad esempio inserendo nuove destinazioni per il sistema di navigazione o selezionando le vostre fonti di notizie preferite e richiedendo quindi la lettura ad alata voce delle informazioni. Inoltre, in My Porsche è possibile aggiungere in qualsiasi momento altri utenti, ad esempio familiari o amici.

Porsche Connect Store

Desiderate prolungare il periodo di utilizzo dei vostri servizi? Oppure acquistare altri servizi Porsche Connect? Visitate il Porsche Connect Store all’indirizzo www.porsche.com/connect- store e scoprite le offerte e le possibilità di Porsche Connect.

Sound Package Plus

Il Sound Package Plus assicura un sound eccellente. Grazie all’amplificatore integrato nel PCM, il suono nell’abitacolo è perfettamente ottimizzato per il guidatore e il passeggero.

BOSE® Surround Sound-System

Disponibile come optional, il BOSE® Surround Sound-System è stato sviluppato appositamente per i modelli 718 e adattato perfettamente all’acustica dell’abitacolo di queste vetture. Il sistema audio dispone di 10 altoparlanti e canali di amplificazione, incluso un subwoofer da 100 watt brevettato e integrato nella scocca. La configurazione attiva del sistema consente l’adattamento ottimale di ogni singolo altoparlante all’abitacolo della vettura. E se per qualsiasi motivo voleste coprire il sound intenso del motore della vostra Porsche, nessun problema. La potenza complessiva, infatti, è di 505 watt.

Burmester® High-End Surround Sound-System

Per un ascolto ancora più gradevole: Burmester® High-End Surround Sound-System. Con una potenza complessiva di 821 Watt e 12 altoparlanti attivati individualmente incl. subwoofer attivo da 300 Watt integrato nella carrozzeria con amplificazione digitale in classe D, questo sistema offre un’esperienza acustica unica, anche con la capote aperta. Sofisticati componenti high-end, come gli speciali altoparlanti Air Motion Transformer (AMT) e una superficie complessiva delle membrane di oltre 1.340 cm², consentono di ottenere una riproduzione precisa anche a volumi molto elevati. Svariati set di suoni predefiniti assicurano un’esperienza acustica eccellente, grazie a un sound conditioner montato su ogni microfono che adatta con precisione il suono in tempo reale alla situazione di guida.
Porsche Exclusive Manufaktur
Porsche Exclusive Manufaktur
Il nostro patrimonio di esperienza ha origini molto lontane. Sin dagli albori, infatti, Porsche si è dedicata alla realizzazione dei desideri dei propri clienti. Fino al 1986, lo chiamavamo ancora «programma per desideri particolari», diventato in seguito Porsche Exclusive. Oggi è Porsche Exclusive Manufaktur.
Amiamo il nostro lavoro. Dedichiamo la stessa passione a ogni minimo dettaglio, a ogni cucitura e a ogni centimetro quadrato di pelle. La nostra esperienza e la nostra passione, assieme alla vostra ispirazione, si riflettono sulla vettura, trasformando così i sogni in realtà. Direttamente dalla fabbrica.
Un risultato che si ottiene solo grazie a originalità, entusiasmo e passione per i dettagli, sin dalla fase di consulenza personale. Solo una cosa, infatti, ci sta particolarmente a cuore: realizzare i vostri desideri, trasformando «una» Porsche nella «vostra» Porsche.
Come realizziamo i vostri desideri? Grazie ad un lavoro artigianale paziente e accurato e impiegando materiali pregiati come pelle, carbonio o Alcantara®. Così nasce un prodotto realizzato con dedizione e maestria artigianale. In sostanza, l’equilibrio perfetto tra sportività, comfort, design e il vostro gusto personale. Una Porsche con la vostra firma, appunto.
Vi offriamo molteplici opzioni di personalizzazione, estetiche e tecniche, per l’esterno e per gli interni. Dalle variazioni dei dettagli fino a modifiche di più ampia portata. La vostra ispirazione è la nostra passione.
Lasciatevi ispirare dagli esempi mostrati nelle pagine successive oppure visitate il sito www.porsche.com/exclusive-manufaktur per scoprire tutto quello che c’è da sapere per configurare queste vetture speciali.

Colori e cerchi

Cerca un Concessionario

Porsche - I prossimi passi

I prossimi passi

Contatta un Centro Porsche per richiedere informazioni o registrati per ricevere news Porsche esclusive.

Consumi ed emissioni

718 Spyder
10,9
l/100 km
249
g/km